CIRCONDARIO

Jan 20, 2018, 4:31
Sequestrata cava di 7000 mq, denunciati padre e figlio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sequestrata cava di 7000 mq, denunciati padre e figlio

06 Giugno 2014

Conflenti - Il corpo forestale di Nocera Terinese, con delega della Procura della Repubblica di Lamezia Terme, ha eseguito degli accertamenti in merito a una segnalazione anonima riguardante la presunta coltivazione abusiva di una cava. Dalle indagini e dagli accertamenti eseguiti presso l'Ufficio del Comune di Conflenti è emerso che due uomini, padre e figlio, in assenza delle autorizzazioni, effettivamente continuavano a prelevare del materiale da una vecchia cava in località "Franco" del Comune di Conflenti.La forestale, attraverso l'utilizzo di strumentazione gps e con l'ausilio del Sistema informativo della Montagna, ha potuto raffrontare le ortofoto satellitari della zona constatando che l'attività di coltivazione della cava aveva comportato la modifica dello stato dei luoghi e la soppressione della vegetazione boschiva. Pertanto, l'area di cava di 7000 metri quadrati è stata sequestrata e i due uomini sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria per deturpamento di bellezze naturali e abuso edilizio nonché per violazione della normativa paesaggistica.

 

Informazioni aggiuntive

  • fonte: il Lametino.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Articoli correlati (da tag)