ATTUALITA'

Nov 22, 2019, 7:45
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fondazione Terina: dipendenti sul piede di guerra

24 Agosto 2014

Preoccupante la situazione e foschi scenari se non si dovessero trovare gli appigli giusti per uscire da tale grave crisi.

Questo il tema di fondo trattato nel corso di una specifica riunione tra i rappresentanti delle sigle sindacali aziendali con l’allora Commissario ed oggi presidente della Fondazione Terina avv. Pasqualino Scaramuzzino , i capigruppo consiliari ed il presidente del consiglio regionale on. Francesco Talarico.

Innanzitutto s’è preso nota che purtroppo niente è stato ancora fatto e che i fondi già messi a disposizione sono stati congelati, ivi compresi i 420 mila euro previsti dal consiglio.

Nonostante ciò, ancora tutto rimane fermo e gli stipendi arretrati non vengono saldati: in questo modo anche per questa estate i dipendenti hanno dovuto fare i conti con le difficoltà economiche visto che lo stipendio di marzo 2014 è stato pagato il 1 agosto ed è bastato solo per pagare le spese ordinarie ed i debiti accumulati per poter recarsi sul luogo di lavoro .

Approfondendo la situazione, una nota sindacale esprime profonde perplessità, laddove appare paradossale il fatto che siamo in presenza di una Fondazione che da un lato gestisce un progetto di 14 milioni di euro finanziato dal MIUR e dell’altro costringe i dipendenti a barcamenarsi nelle difficoltà economiche più disparate e tutto ciò nonostante questa maggioranza regionale abbia concesso alla Fondazione per gli anni 2012/2013/2014 un contributo annuale straordinario di 1.300.000 per poter pagare i debiti fiscali e previdenziali accumulati negli anni precedenti.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Articoli correlati (da tag)