EVENTI

Apr 21, 2018, 11:28
Festival delle Bande di Calabria, l’Orchestra fiati di Nocera vince
Vota questo articolo
(0 Voti)

Festival delle Bande di Calabria, l’Orchestra fiati di Nocera vince

29 Agosto 2014

Si è svolto a Laino Borgo, dal 19 al 24 agosto, il Festival delle Bande di Calabria, kermesse tra le più importanti a livello regionale volta alla promozione delle eccellenti realtà bandistiche della Regione Calabria. L’edizione 2014, patrocinata dalla Presidenza del Parco Nazionale del Pollino e sponsorizzata da Enel Energia, è stata promossa dal Comune di Laino Borgo, rappresentato dal sindaco Giuseppe Caterini, di concerto con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pyotr Ilyich Tchaikovsky”.

 

Sul naturale palcoscenico di piazza Navarro, a partire dalle ore 21, si sono esibite le bande di eccellenza più rappresentative delle provincie della Regione Calabria, individuate tra quelle che non hanno già partecipato alle precedenti edizioni. A giudicare le performance bandistiche una stimabile giuria, presieduta da Antonella Barbarossa, già Direttore del Conservatorio di Vibo Valentia, e composta dal Direttore dell’I.S.S.M.Tchaikovsky, M°Pullia Pierfrancesco e dal Presidente del Conservatorio di Musica Cilea di Reggio Calabria M°Cettina Nicolosi.Il concorso, che ha previsto l’esecuzione di un programma libero, si è concluso nella giornata di premiazione e gala del 24 agosto, decretando i seguenti vincitori: 1°posto per il complesso bandistico “Orchestra di Fiati di Nocera Terinese”, diretto dal M°Francesco Caruso, con punti 99/100 che, a giudizio della commissione “si è esibito mostrando padronanza tecnica, ampiezza sonora, profondità e rigore stilistico, approdando anche a risultati moderni e contemporanei nel repertorio esibito”; 2° posto per il complesso bandistico “Fiati mediterranei di Amantea”, diretto dal M°Giuseppe Gloria, con punti 94/100; 3° posto per il complesso bandistico “Euterpe” di Reggio Calabria, diretto dal M° Giuseppe Maira, con punti 89/100. Un premio speciale, ossia il “Premio Bacchetta Direttore di Banda” è stato inoltre conferito al M°Francesco Caruso. A conclusione del Festival, protagonista della serata di gala è stata l’Orchestra Filarmonica della Calabria, diretta dal M°Filippo Arlia che, per l’occasione  ha eseguito in prima esecuzione assoluta la “Fantasia Religiosa per Orchestra Sinfonica sul Beato Pietro Paolo Navarro” composta dal M°Antonella Barbarossa e dedicata al Sindaco di Laino Borgo. All’Orchestra è stata anche conferita una menzione speciale “per il contributo scelto dal M°Filippo Arlia nella strategia di successo sociale per il rilancio dell’immagine della Calabria nella sfera musicale significativa. La partecipazione concreta, di alto profilo artistico che esprime questa orchestra, permette di recuperare il concetto di leadership per la tradizione musicale nazionale nell’ambito del panorama Europeo”. Parole di vivo apprezzamento sono state espresse dal Direttore Artistico e Presidente di Giuria dell’importante Kermesse, il M°Antonella Barbarossa, che ha dichiarato: “Narra, la storia antica,che i crotonesi attesero il nemico armati di flauti. Quando si misero a suonare i cavalli del nemico si misero a danzare e i rozzi crotonesi massacrarono allegramente i cavalieri a cavallo.L’orchestra dei fiati di Nocera Terinese ha vinto il primo premio del prestigioso festival delle bande di Calabria Città di Laino Borgo, esibendosi in una performance musicale in cui è apparso a tutti, giuria e pubblico di appassionati ormai consolidati esperti di bande, di rivivere l’eredità dei Greci nel proprio tempo. I Greci sono un modello ideale di comportamento sociale nella sfida che i giovani avranno da oggi in poi nell’era della globalizzazione. Riprendiamo la visione periclea dei rapporti dello stato con l’arte e il potere, ricompensando l’eccellenza nelle arti attraverso l’opportunità culturale che offre questo complesso bandistico, che è una Ferrari musicale, da formula uno. Questi magnifici giovani, diretti da un giovane direttore Francesco Caruso, imporranno all’Europa il rispetto della Calabria e degli italiani se sostenuti da una classe politica decisa a vincere la crisi economica che affligge la nazione. Diceva il grande presidente J.F. Kennedy: L’arte non è una forma di propaganda, ma una forma di verità. La vittoria meritata dell’orchestra dei fiati di Nocera Terinese giustifica il diritto di questi musicisti di conquistare il successo nel mondo sulla base dell’affermazione “IO POSSO”.

Parole di elogio sono state espresse anche dal Presidente della Commissione regionale anti ‘ndrangheta, Salvatore Magarò e dal Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, entrambi presenti alla serata di premiazione.  Anche il Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, nell’esprimere un caloroso apprezzamento ha inteso invitare l’orchestra vincitrice presso la sede della Provincia per la consegna di un elogio.

Informazioni aggiuntive

  • fonte: LameziaLive

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Articoli correlati (da tag)