EVENTI

Apr 6, 2020, 0:32
Mimmo Cavallaro e Giuseppe Marasco
Mimmo Cavallaro e Giuseppe Marasco
Vota questo articolo
(0 Voti)

Gran Premio Manente 2015 - IV° edizione:ecco i filmaker e i gruppi musicali FINALISTI

28 Luglio 2015

Copia di logomarascoNumerose le richieste…quest’anno in totale parteciperanno 5 gruppi e filmaker anche dalla Germania
La Marascocomunicazione annuncia i finalisti al “Gran Premio Manente 2015” Quarta Edizione con più spazio ai gruppi e ai filmaker,  saranno 5 rispettivamente a partecipare.

Ecco i gruppi in abbinamento ai registi:

ARMANDO QUATTRONE -  VIDEOCLIP “FIERO DI TE”

Da Marina, un villaggio del Sud, sulla costa ionica calabrese ad Amburgo, Germania. La gente a Marina è composta da pescatori e musicisti. La tarantella ha in questa zona le sue radici più profonde. Armando cresce qui. Suona, canta e balla alle feste di paese. In tourné Armando comincia a gustare il viaggiare, il suonare. Va in Irlanda, dove si esibisce con musicisti folk irlandesi. Viaggia a Parigi, Atene, e ad Amsterdam incontra musicisti giamaicani che gli svelano il potere sprituale sprigionato dalla musica reggae. Ad Amburgo scopre la musica italiana degli anni '60, Domenico Modugno, Adriano Celentano, Rita Pavone, Mina, qui ancora amatissimi. In città incontra Franz Plasa, che ha lavorato nei suoi H.O.M.E. Studios con artisti internazionali come Eminem e Mariah Carey. Le canzoni sono un mix pop originale in cui Armando elabora la musica italiana anni '60, il reggae e la tarantella. La musica è ballabile, ma i testi sono tutt'altro che superficiali. ABBINATO AL REGISTA il regista è lui stesso e montato da Dan Weigl della Deer and Shark Production di Amburgo:

SCIALAPOPOLO - VIDEOCLIP “TERRA D’AMURI”

Nel 2009 da un’idea di tre amici nasce il gruppo  SCIALAPOPOLO. Nel 2013 fondano l’Associazione per la cultura e le tradizioni calabresi, con l’intenzione di riscoprire tutto il patrimonio culturale calabrese. La loro è una ricerca continua della musica calabrese, della nostra tradizione. I vari componenti vengono da vari gruppi e hanno un grosso bagaglio alle spalle, e traggono soddisfazioni ogni giorno dal loro lavoro perché vivono questo come una passione. Partecipanti d’eccezione al Taranta Bella, a “DIETIKON-ZURIGO”. Amano la loro terra e ne hanno fatto musica. ABBINATI AL REGISTA Nicola Notarianni nasce a Lamezia Terme del ‘79. Cameraman, video editor e regista presso una emittente locale fino al 2008, continua ad oggi a lavorare come videomaker freelance. Autore di vari cortometraggi, nel 2014 vince il premio "Corigliano, Visioni dal Futuro" con il cortometraggio "Epoché. Sul non finito calabrese".

MARIA TERESA LONETTI - VIDEOCLIP “TERRA d’ACQUA e FOCU”

Cantautrice calabrese, trasferitasi a Parma, continua il suo percorso musicale partecipando a corsi di canto e improvvisazione. Autrice di testi e musiche, decide di mettersi in gioco, scrivendo anche canzoni in dialetto “melissesse” . La ricerca dell’autenticità nelle tradizioni, i legami alle origini e ai ritmi del Sud e soprattutto il confronto continuo con gli stili più svariati, dal Jazz alla musica popolare, dalla Bossanova al reggae e al funky sono elementi fondamentali che si riscontrano nelle sue canzoni. Un lavoro alla ricerca delle sonorità e dei ricordi, legate alle tradizioni ed ai suoni di un “tempo”, inteso come l’incontro della musica popolare, nella quale è cresciuta e la coesione al percorso personale.Tarantelle, canti e preghiere antiche musicati. Un tuffo nel suo Sud e con contaminazioni che ne rispettano l’essenza, alla quale è fortemente legata, il tutto guidato dal Maestro Eugenio Bennato. ABBINATA AL REGISTA Massimo Spadotto in arte Agemax, è un grafico, fotografo e videomaker e opera professionalmente dal 1996 in ambito italiano europeo, dai primi esperimenti di videoart in pellicola super8 e 16mm è passato attraverso gli albori del video digitale per approdare a produzioni pubblicitarie e professionali.

CalabroLesi Rock band – VIEDOCLIP “ACCROCCHIO”

Calabresi , provincia di Crotone, vivono e lavorano a Bologna da molti anni, legati profondamente alle proprie passioni per la musica e alla propria terra ma capaci di incrementare il proprio bagaglio di esperienze legando l’anima e le tradizioni calabresi a quella emiliana. Il loro primo concerto e sintetizza tutta la bellezza e le contraddizioni della Calabria, capaci di essere allo stesso tempo “Calabri” (anima , passione, bellezza, mari , monti) e “Lesi” (che ha subito una lesione, offeso, danneggiato). Spaziano dal rock al blues, alla bossa nova, alla musica classica, decidono di reinterpretare innovando il patrimonio musicale calabrese, A dicembre 2010 esce il loro primo cd “Eju sugnu calabrolesu e tu?” sostenuto da Enrico Ruggeri.   ABBINATI AL REGISTA CLAUDIO METALLO documentarista, regista, aiuto regista, montatore, scrittore.Le sue ultime avventure artistiche lo hanno visto impegnato su vari fronti. Ha scritto il soggetto e il trattamento di Coronamos di Danilo Monte (2015), Il Buio di Danilo Monte Finalista al Premio Solinas 2014. Ha realizzato il documentario “Musica contro le mafie-L’alternativa” (2014) prodotto da Mk Records con il contributo di Libera.

GLI SVENTURATI musica etnika e popolare - VIDEOCLIP “FIGLIO D’ARTE”

L'originalità del nome si deve alla passione per la musica che ha fatto e fa storia nel nostro paese e non solo! Una passione per la musica popolare ed etnica basata su pizziche tradizionali e innovative, musica che ancora oggi fa tremare gambe e cuori solo a sentirla. Il "Gruppo Sventurati" nasce negli anni Sessanta dall'unione di alcuni amici che giravano per il paese portando serenate. Nel 2000 rinascono ereditando la passione dai nostri padri e nonni, fieri di ritrovarci e rappresentare questo genere di musica in una nuova era. La band è formata da otto Musicisti  professionalmente formati . Repertorio che spazia da classici rivisitati a inediti del tutto innovativi  caratterizzati sempre dal ritmo della pizzica. Inoltre propone, attraverso una rappresentazione coreografica , una  dimostrazione dell’antico rito della liberazione della tarantata dal veleno del ragno. ABBINATI AL REGISTA MARIO LOPS Agli inizi degli anni 80 frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera e al Castello Sforzesco di Milano, è stato del tutto naturale affiancare la Fotografia per realizzare i soggetti da dipingere, vivendo così per molti anni. Alla fine degli anni 80, avendo una forte passione per il Cinema, trasporta all’interno dei filmati la Tavolozza e la Fotografia assolutamente necessaria per realizzare immagini che sanno trasmettere tutta la forza e l’emozione per far VIVERE una Storia.

Nelle ultime due Edizioni del Gran Premio viste le numerosi iscrizioni, si è deciso di allargare lo spazio a 5 partecipanti. E come avevamo annunciato già dal Gran Premio Manente 2014 con la Spagna, da Barcellona un giovane regista  si innamora del Premio Manente, parte così una bella collaborazione con l’artista Piero Pesce, che vinse quella edizione, questo anno dalla Germania Armando Quattrone si incastona alla perfezione con gli altri partecipanti che tutti hanno portato fuori dai confini calabrese la tradizione di un popolo. E non solo dalla Puglia Gli Sventurati con Mimmo Nobile, la bella e brava Maria Teresa Lonetti da Parma urla il suo amore per Torre Melissa, da Lamezia Terme il gruppo Scialapopolo, da Bologna con il cuore calabro I Calabrolesi Rockband… I video clip saranno presto online in modo tale da cominciare la tanto attesa gara alle visualizzazioni…in bocca al lupo!

Anche questo anno abbiamo aperto questa bella vetrina di giovani calabresi alle prese con l’arte della musica e della regia. Ovviamente, ci dice l’ideatore del Premio Giuseppe Marasco, ci sono tante altre novità e promesse da realizzare, quest’anno vogliamo stupirvi, quindi attenti agli ospiti e ai premiati!

E’ stata decisa anche la data della serata conclusiva che si svolgerà, il 23 Agosto 2015 a Crucoli presso il Santuario della S.S. Madonna di Manipuglia. Saremo come ogni anno ormai nella caratteristica Verzino il 16 e 17 e nella suggestiva Santa Severina il 18 Agosto. 

Informazioni aggiuntive

  • Segnalato da: marascocomunicazione

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.