Nov 21, 2017, 20:15

Solidarietà di Bruno e Scalzo a Pasquale Torquato per l’atto intimidatorio subito

Venerdì, 28 Novembre 2014 00:00

Bruno Enzo"L'atto intimidatorio che ha subito il vice sindaco di San Mango D'Aquino ci lascia perplessi e ci riempie di sdegno". E' quanto afferma il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, che ha espresso la propria solidarietà a Pasquale Torquato, l'amministratore del Comune guidato dal sindaco Leopoldo Chieffallo che ieri mattina ha ritrovato davanti a casa alcuni lumini funebri e due bare con le iniziali dei figli disegnate sul cofano dell'auto. "A Pasquale Torquato mi lega un rapporto di amicizia e di stima che va ben oltre il rapporto politico-amministrativo – ha detto ancora Bruno -. Sono particolarmente colpito da quanto accaduto perché rappresenta il tentativo di interferire nella proficua attività di un amministratore onesto e impegnato in prima linea per la comunità che rappresenta. Siamo certi che le forze dell'ordine assicureranno in tempi brevi alla giustizia i responsabili di questo vile gesto. Nel frattempo – ha detto ancora Bruno – dobbiamo stringerci attorno a Pasquale, all'amministrazione e alla comunità di San Mango D'Aquino per fare sentire il nostro sostegno umano e civile". Il presidente Bruno – segretario provinciale del Pd di Catanzaro - ha, quindi, espresso la solidarietà al vice sindaco Torquato anche a noma della Federazione provinciale del Partito.

Antonio ScalzoIl consigliere regionale del Partito democratico, Antonio Scalzo, esprime la propria solidarietà al vice sindaco di San Mango D'Aquino, Pasquale Torquato per il vile atto intimidatorio subito ieri davanti alla propria abitazione. "Un gesto che ci colpisce nel profondo – afferma Scalzo –. Gli amministratori onesti e perbene come Torquato sono in prima linea per garantire una corretta gestione della cosa pubblica nella direzione dello sviluppo economico e sociale della propria comunità, rappresentando un esempio positivo che può creare fastidio a chi intende affermare il proprio potere al di fuori dei confini delle regole. A Torquato va anche la solidarietà di tutto il Partito democratico e l'invito a non lasciarsi scoraggiare: siamo pronti a stargli affianco e a contribuire con il nostro operato quotidiano per la riaffermazione della legalità".

Di Iacovo esprime solidarità a Pasquale Torquato, vice sindaco di San Mango D'Aquino

Venerdì, 28 Novembre 2014 00:00

benedetto di iacovo"Esprimo forte e incondizionata solidarietà al vice sindaco di San Mango D'Aquino, Pasquale Torquato, destinatario, insieme alla sua famiglia, di un gravissimo quanto vile atto intimidatorio". E' quanto afferma il presidente della Commissione regionale della Calabria per l'emersione del lavoro non regolare, Benedetto Di Iacovo, in merito all'intimidazione subita la scorsa notte dall'amministratore di San Mango.
"Un gesto inqualificabile - aggiunge Di Iacovo - che non dovrà essere sottovaluto, ma spero sia perseguito con ferma determinazione da parte dell'autorità giudiziaria. Quella posta in essere contro Torquato e la sua famiglia è un'azione che colpisce non solo l'ente di legalità che presiedo, ma tutta una comunità che ha riconosciuto e riconosce a Torquato onestà, serietà e alto senso delle istituzioni. A Pasquale Torquato, cui mi legano sentimenti di amicizia e intensi rapporti di lavoro, indirizzo tutta la mia vicinanza unitamente all'invito a proseguire il suo impegno amministrativo senza arretrare rispetto a messaggi di chiara matrice criminale che non troveranno spazio nella Calabria degli onesti. Nell'auspicare un impegno serrato degli investigatori al fine di assicurare presto gli autori alla giustizia, insieme alla Commissione che rappresento mi stringo attorno all'amico Pasquale e alla sua amata famiglia, nella convinzione che egli saprà reagire e battersi ancor più di quanto abbia fatto finora per far prevalere i valori legalitari in una regione in trincea non solo contro il sottosviluppo, l'illegalità e la 'ndrangheta, ma anche contro - conclude il presidente Di Iacovo - aspiranti barbari che tendono a frenare l'emancipazione e lo sviluppo di questa terra".

Solidarietà e vicinanza a Pasquale Torquato da Ernesto Magorno

Venerdì, 28 Novembre 2014 00:00

ernesto-magorno«Esprimo, a nome dei democratici calabresi, solidarietà e vicinanza al vicesindaco di San Mango D'Aquino, Pasquale Torquato, per il vile atto intimidatorio subito ieri. Un gesto grave verso il quale per il quale manifesto i miei sentimenti di riprovazione e di ferma condanna», dichiara il segretario regionale del Pd Ernesto Magorno, componente della Commissione parlamentare Antimafia e della Commissione Giustizia della Camera. Dice ancora Magorno: « E’ purtroppo continua, e sempre più preoccupante, la serie degli atti intimidatori nei confronti di amministratori che con il loro operato limpido, e teso a difesa della legalità, ostacolano le mire del malaffare e di chi vuole inquinare la cosa pubblica. Il Pd è al loro fianco ed è al fianco di Pasquale Torquato cui va il sostegno di tutto il partito nella suo impegno quotidiano che, sono certo, proseguirà con immutata determinazione ».

Atto intimidatorio al Vice Sindaco di San Mango D'Aquino

Atto intimidatorio al Vice Sindaco di San Mango D'Aquino

Giovedì, 27 Novembre 2014 00:00

SAN MANGO D’AQUINO-Due lumini accesi davanti al portone d’ingresso della sua abitazione e sul cofano della sua Fiat Panda un macabro disegno rappresentante due casse da morto con le iniziali dei nomi dei figli circondate da croci.

Questo lo scenario che si è presentato ieri mattina al vice sindaco di San Mango D’Aquino Pasquale Torquato aprendo l’uscio di casa per andare al lavoro. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri della stazione di Martirano Lombardo che hanno provveduto ad informare la Procura della Repubblica del fatto. Pare, comunque, che non vi siano dubbi che si tratti di un atto intimidatorio, non di matrice mafiosae del quale  per il momento, non si conoscono i reali motivi. I malviventi (sembrerebbe infatti dai primi accertamenti che all’azione criminale abbia partecipato più di una persona) prima di giungere presso l’abitazione del Torquato, hanno comunque lasciato diverse tracce del loro cammino. Con la bomboletta o le bombolette di colore rosso usate per il disegno sulla macchina, i malviventi hanno infatti in più punti lasciato dei segni incomprensibili.

Nulla per il momento trapela comunque dalle Forze dell’Ordine che indagano a 360 gradi.

leopoldo-chieffallo“Si tratta di un atto vandalico e deprecabile, ha commentato il Primo Cittadino Leopoldo Chieffallo, che è senza dubbio un atto contro le democrazie e la buona politica. Come sindaco – conclude Chieffallo – mi attiverò nelle sedi competenti augurandomi che chi è tenuto ad indagare farà questa volta luce su chi è l'autore o il mandante”. 
Attestati di solidarietà sono giunti da parte della maggioranza e minoranza consiliare e dalla Pro Loco sammanghese , tutti concordi comunque, nel condannare questo atto intollerabile che dimostra il duro lavoro che rimane da fare per l’affermazione dei principi di legalità nel nostro territorio. L’invito è a non abbassare la guardia e non lasciarsi intimidire da simili azioni.