Lun. Mag 27th, 2019

La Regione lavora alla valorizzazione dei centri storici calabresi

“LA REGIONE MIRA AD UNA CRESCITA INTELLIGENTE, SOSTENIBILE ED INCLUSIVA”

La quarta Commissione consiliare, “Assetto e utilizzazione del territorio protezione dell’ambiente’, presieduta dal consigliere Domenico Bevacqua, ha espresso parere positivo all’Aggiornamento del quadro conoscitivo del Quadro Territoriale Regionale a valenza Paesaggistica (QTRP).

Sul punto, hanno presenziato l’assessore all’Urbanistica, Franco Rossi, e il dirigente del dipartimento Urbanistica della Giunta regionale, Domenicantonio Schiava. Nel prosieguo dei lavori, la Commissione ha esaminato e fornito parere positivo ad un provvedimento amministrativo di iniziativa del consigliere Arturo Bova per una proposta di legge al Parlamento nazionale per favorire quelle imprese, mediante appositi elenchi, che si oppongono alla criminalità organizzata e denunciano fenomeni estorsivi. Inoltre, la Commissione ha approvato una proposta di legge di iniziativa dei Consigli comunali di Trebisacce, Cardinale, Torre di Ruggiero, San Mango d’Aquino, Rossano, Altomonte, San Marco Argentano, Morano Calabro, Spezzano della Sila, Paterno Calabro, Spilinga, Filadelfia, Santa Severina, che ha come obiettivo la valorizzazione dei centri storici calabresi, anche in chiave ambientale. Infine, l’organismo ha ascoltato in audizione l’assessore alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, sulle problematiche relative all’utilizzo della Piattaforma Sismica da parte dei professionisti e dei Comuni e sulla dotazione del personale addetto alla funzione. 
“Voglio ringraziare i colleghi, gli assessori e i dirigenti presenti ai lavori – ha detto il presidente Bevacqua a conclusione della seduta – per il contributo che hanno fornito alla discussione, in termini costruttivi e a difesa dell’interesse generale. L’approvazione dell’aggiornamento del QTRP proposto dalla Giunta regionale, segna uno spartiacque fondamentale per consentire a questa ‘legge di sistema’ di potere meglio rispondere agli interessi dei territori e alle iniziative dei privati imprenditori e dei cittadini incoraggiando gli investimenti, ma anche preservando quei limiti agli interventi così che siano armonicamente declinati le iniziative imprenditoriali e i piani di indirizzo dei Comuni in materia di governo del territorio, con la natura e il paesaggio. La proposta di legge sulla valorizzazione dei centri storici anche in materia ambientale, di cui sono relatore – continua Domenico Bevacqua – sottoscritta da numerosi Comuni calabresi, si colloca nella strategia della nostra Regione per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, in un territorio come il nostro, caratterizzato dalla presenza di borghi storici, rurali, costieri e montani, il cui notevole potenziale di sviluppo, a causa della loro perifericità, è a rischio di marginalità nei processi di integrazione europea. La proposta di legge è coerente con la ‘strategia 2020’, con l’Agenda Urbana Europea e con i Patti territoriali sottoscritti dalla Regione Calabria, in particolare il ‘Patto europeo dei borghi’, nonché con la programmazione regionale unitaria e con gli altri provvedimenti adottati dalla Giunta regionale in favore dei centri storici e dei borghi, al fine di contrastare la perdita di vitalità economica e sociale, l’invecchiamento della popolazione e l’abbandono dei giovani”. 
Ai lavori della Commissione hanno preso parte i consiglieri: Bova, Battaglia, Nucera, Tallini e Greco.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi