OPINIONI

Jun 26, 2022, 6:42
Vota questo articolo
(0 Voti)

RIFLETTENDO SUL FUTURO DI SAN MANGO… IN VISTA DELLE FUTURE ELEZIONI COMUNALI…

12 Febbraio 2008

“Cari compagni, ho appreso con grande piacere dai vertici dei Circoli della Libertà dell'imminente apertura di una nuova sezione a San Mango nella figura di Serafino Gallo come Presidente.. Beh sicuramente più che rammaricato mi ritengo fortunato della sua scelta che poco condivido e che dimostra con ancor più vigoria le scelte dettate solo da propri "TORNACONTI PERSONALI". Per me è incomprensibile ritenersi Socialisti se non lo si è... L'appello che oggi porgo a voi è quello di abbandonare al proprio destino tutti coloro i quali mascherano l'essere socialista con un circolo della libertà.. I giochi di basso profilo, di piccolo cabotaggio che in queste ore "Interpreti" distratti o meglio "Interessati" della politica mettono in atto pensando di legarsi al carro dei vincitori non sono da prendere come esempio se si vuole costruire un progetto politico che ridia armonia sviluppo e coerenza alla nostra comunità.. L'appello che vi rinnovo a rendervi disponibili con le vostre capacità e con la vostra passione a costruire un progetto "AMPIO" che accomuni le diverse culture politiche per il rilancio di San Mango…”


Partirei da questo appello, lasciato, qualche giorno fa, su questo sito dal Dottor Giuseppe Manfredi, per fare il punto della situazione politica sanmanghese, proiettandoci verso le future scelte politiche che, a breve, saremo chiamati ad intraprendere. Innanzitutto sottolineerei l’importanza e la veridicità di quello che il Dottor Manfredi ha voluto lasciar intendere tra le righe di questo appello e apprezzo, per lo meno, del signor Manfredi la propria coerenza politica e la stabilità dei propri ideali, portati avanti sempre e comunque, cosa alquanto difficile ai giorni d’oggi visto che, ne abbiamo avuto anche le prove, le persone perseguono non più, stabilmente, un ideale politico, ma un interesse personale e di fondo. Ammiro del Dottor Manfredi anche la percezione, nonostante la sua lontananza, dei problemi effettivamente esistenti a San Mango a causa, anche e soprattutto, di una classe dirigente che non ha saputo portare avanti il proprio lavoro e che si è interessata prima di tutto a salvaguardare i propri scopi personali. Nonostante qualcuno si sia, poi, eretto a “paladino della giustizia”, c’è da dire che ha fatto, in ogni caso, parte di un sistema corrotto che gli è stato bene fino a un certo punto… Ma tralasciando, ora, particolari probabilmente insignificanti e ormai passati, cercherei di guardare, adesso, al futuro di San Mango. Credo di poter sostenere che San Mango ha bisogno di un progetto nuovo e serio, costituito da persone giovani, pulite e trasparenti. Persone prive di scopi personali, persone che vivono quotidianamente la realtà sanmanghese e ne percepiscono la crisi e la passività, persone leali e capaci di amministrare il nostro comune al fine di perseguire il miglioramento di quelle condizioni che sembrano, oggi, essere divenute davvero drastiche, persone che si pongano come obiettivo soprattutto quello di perseguire il benessere della collettività: unico e solo scopo di una seria, responsabile e capace futura classe politica. Credo, altresì, che San Mango non abbia bisogno né di un ex vicesindaco assente per quel che riguarda la realtà sanmanghese, capriccioso e intento a realizzare solo grandi “parate d’immagine”, ignaro dei problemi effettivi della comunità, né tanto meno di un ex sindaco ambiguo e poco chiaro circa le proprie azioni politiche. Un ex sindaco incerto sui propri ideali e valori politici e da questo punto di vista, quindi, poco responsabile. Un ex sindaco che, per riacquistare credibilità, dovrebbe fare, innanzitutto, chiarezza circa le linee politiche da seguire e gli ideali da tenere ben saldi, piuttosto che stare sempre in bilico tra diverse formazioni…
San Mango ha bisogno di nuovo e non di una classe dirigente irresponsabile quale si è dimostrata la passata amministrazione Buoncore, finita a brandelli perché la maggior parte dei componenti chiedeva e voleva qualcosa in cambio per sè, senza interessarsi minimamente alla cittadinanza. “Prima mangio io e poi se resta qualcosa pensiamo agli altri”: potrebbe essere un motto ideale questo per definire il pensiero di alcuni membri della ex amministrazione.
San Mango ha bisogno di fatti e non di parole. Soprattutto ha bisogno di fatti concreti ed effettivi, mirati a risolvere i veri problemi, piuttosto che delle grandi manifestazioni d’immagine utilizzate solo per tornaconti personali.
San Mango ha ora bisogno di una classe dirigente capace di risollevare le tristi sorti in cui la nostra cittadina sembra precipitata. 
Io confido nei sanmanghesi, i quali stanno vivendo sulla loro pelle i risultati di scelte politiche sbagliate e sono certa che questa esperienza ci abbia insegnato tanto. Tra i sanmanghesi ci sono ancora tante persone intelligenti, che non si lasceranno nuovamente abbindolare da false promesse, false idee, falsi valori. C’è ancora gente che crede davvero nella politica e nella positività di quest’ultima, c’è gente che tiene ancora alle sorti di San Mango e che è, quindi, disposta a lottare per uscire fuori da queste situazioni anomale. C’è gente che pensa, prima che a sé, alle sorti di tutta San Mango. Sono certa che saranno proprio queste persone a cambiare il destino di San Mango e questo non può essere solo un sogno.
Apprestandomi alla conclusione, vorrei fare un appello ai giovani affinché escano allo scoperto. Chi più di noi percepisce la passività calata sul nostro paese? Chi più di noi, che rappresentiamo il futuro, può fare qualcosa di utile, vero e sano? Non aspettiamo che siano sempre gli altri a migliorare le cose, ma impariamo a spenderci in prima persona se davvero vogliamo un paese e un mondo migliore… Impariamo a credere in qualcosa e a lottare per veder realizzate le nostre idee. Impariamo a non aver paura di dire ciò che pensiamo e di fare delle scelte concrete. Impariamo ad uscire fuori dai nostri gusci di apatia e ad alzare la voce, a credere in un progetto di rinnovamento e di miglioramento. Per finire, avendo notato un certo interesse da parte del Dottor Manfredi alle problematiche e alle future sorti di San Mango, gli consiglierei di scendere in campo se ha veramente in mente un nuovo, sano e serio progetto privo di scopi e finalità personali. Per lo meno si potrebbe contare sulla sua stabilità politica, il che, mi ripeto, non è cosa di poco conto ai giorni d’oggi…
Non posso che concludere augurandomi un futuro fatto di scelte elettorali giuste e serie e soprattutto prive di inciuci e abbindolamenti, un futuro fatto di scelte elettorali ragionate e concrete! 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.