VOCEallaPENNA

Jan 29, 2023, 5:49
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tempo

16 Aprile 2005

Tempo

I battiti del tuo cuore. 
Le ore passate insieme. 
Un soffio di vento che ci accarezza. 
Guardarti un momento e... sapere che sei l'eternità.

Luna

Mi sembri fredda, ma quanta luce porgi! 
Spesso ti abbiamo cercata in tanti, sognata, agognata. 
Più vicina di quello che sei, nelle notti di gioia. 
Un rimedio contro la noia.

Sorriso

Un regalo inaspettato, un suono di campanello. 
Mille rincorse nei prati, mille baci insperati. 
Mi ha scaldato il sangue e sono rinato. 
La forza mi è tornata... ho capito. 
Con te ho mosso ogni dito, 
Si sono incontrati il tuo sogno, il mio bisogno. 

Piano... piano...

Muoviti piano, lasciati andare. 
Il tuo corpo nelle mie mani... 
solo per noi. 
I colori della stanza, sfumati, 
in mille tonalità. 
Poi il tuo filo di voce... 
"Amore... non smettere più!" 

Musica 

Sono rari i giorni che ti tengo lontana. 
Sei nella mia mente ,scorri nelle mie vene. 
Scandisci il tempo dei miei anni, mi togli 
dagli affanni. 
Sei il sudore di qualcuno, le notti insonni 
di qualcun altro. 
Sei l'universo , le tante voci dell'anima. 
Eterna e minima. 
Disarmante come il sorriso di una bambina. 

….

Non so se ti ho amato o odiato, 
o se ho sbagliato, 
l'unica cosa che ho capito è 
che non è la vita 
a far scorrere il tempo ma noi.

 

Michela Vescio

Giovane sammanghese di animo sensibile e profondo, nella poesia esprime sentimenti e concetti puri e universali: speranza e delusione, ricordo e sogno, amore e morte, disperazione e consolazione. Consolatoria è soprattutto, per la nostra poetessa, l'amicizia, forza potente ed eterna, che fa piangere e gioire, che dona senza nulla chiedere, che è "luce" nella vita. L' esternazione completa della propria interiorità, insieme con la consapevolezza del proprio dono, si manifesta nella rivelazione di ciò che per lei è la Poesia e si cristallizza nei versi "perché di questa vita mia // sei forse il meglio che riesco a offrire".
Prof.ssa Mery Torchia

Michela ci ha lasciati il 13 luglio 2010

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.