VOCEallaPENNA

Jan 29, 2023, 6:19
Vota questo articolo
(1 Vota)

A UN GRANDE AMICO E COMPARE

26 Febbraio 1991

ARU PAISE MIO CAE' SANTU MANGU TIAGNU NAMICU DE CERVIALLU FINU, ORGOGLIU DE LU PAISE E' D'ELUVICINATU NU VANTO LU SENTIMIANTU LA MISU SUTTA SPORZZU PE STUDIARE STINVENZIONE CHI, CUMBATTA LU FRIDDU E FA STARE A GENTE SENZA MAGLIONE, A INVENTATU LA CALDAIA, CHEE' MIGLIU DO FUOCULARU CCU POCA LIGNA CHI CUNZUMA, TUTTA LA CASA TE QUADIIA,CULLI TERMOSIFONI. 

HO GRANDE UOMO MIO RIVERITO AMICO E CUMPARI, CUANTU GENTE STA SUTTA L'ALE VOSTRE, TANTI DE LI GUAGLIUNI CA NENTE SAPIANU CON LA VOSTRA BRAVURA, ERA PACIANZA NAVITI FATTU DELI MASTRI FINI, CCURU VUASTRU SAPIRE FARE AVITI CRIATU LI CAPANNONI CUAMU MIANZU PAISE QUANTU VALIGE SESUNU, AMMUFITE GRAZIE A CUMPARI RUSARU CEPPURU LAVURU TUTTU L'ANNU A STU PAISE GENTE CUMU' E MIE CHE STATA A BOLZANU SE MUZICA LE MANU, SUNU FURTUNATI AVIRE L'ORU NTRALEMANI.

Tommasino Maletta

Pubblichiamo due componimenti del compianto Tommasino Maletta, inviatici dal figlio Giuseppe, per poter così contribuire a ricordare un nostro amato concittadino in una versione che forse non tutti conoscevamo.

Prof.ssa Mery Torchia

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.