ATTUALITA'

Nov 22, 2017, 12:06
#1800senzaFuturo
Vota questo articolo
(1 Vota)

#1800senzaFuturo

13 Gennaio 2015

“1.800 posti di lavoro a rischio” questo il nome dato alla manifestazione dei dipendenti del call center che rischiano di perdere il posto di lavoro se Wind non rinnoverà per tutti la commessa Infocontact per il prossimo 31 gennaio.

Una situazione precaria con cui sono costretti a fare i conti tanti giovani, e meno giovani, che in mattinata hanno deciso di protestare riunendosi davanti l’azienda Infocontact nell’area industriale. Arrivano alla spicciolata, hanno voglia di manifestare il loro dissenso in una situazione che li vede soccombere e non avere futuro. Già, perché del futuro di tanti giovani lavoratori calabresi si tratta. Per questo nei giorni scorsi i dipendenti hanno lanciato l’astag #1800senzaFuturo che ha raccolto in poco tempo tante adesioni di solidarietà e condivisioni anche di personaggi del mondo dello spettacolo. Un tam tam mediatico sui social network che ha fatto esplodere e portare all’attenzione dei media il caso dei 1800senzafuturo. Ora sono lì, protestano, chiedono di poter continuare a lavorare, di avere maggiori certezze, maggiori garanzie per poter continuare a sperare. La politica fa capolino mentre qualcuno cerca di tirare la protesta dalla propria parte. In realtà si tratta di lavoratori di call center che chiedono solo di poter ancora sperare in un futuro lavorativo nella propria regione.

Informazioni aggiuntive

  • fonte: web

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Articoli correlati (da tag)